| Terre Libere

La morte e le clementine. Tra i cadaveri di Rossano un pezzo dell’economia italiana

Sessanta giorni per raccogliere due milioni di quintali di agrumi. A Natale finiranno sulle nostre tavole. I braccianti dell`Est sono reclutati dai caporali, non una rete di «cattivi» ma brutali «agenzie interinali» che garantiscono alle aziende raccolte a costo zero. Sei romeni sono morti a fine novembre nell`impatto con un treno. Le agenzie funebri locali si sono contesi i loro corpi a calci e pugni.

 

di Antonello Mangano

 

Rossano (CS) – Un gruppo di sciacalli che si contende i cadaveri dei braccianti rumeni straziati dal treno a gasolio. Le clementine che a Natale arriveranno sulle vostre tavole. La logistica impeccabile della grande distribuzione. Una squadra di calcio travestita da azienda agricola per truffare fondi europei. Centotrenta carabinieri che cacciano pochi maghrebini accampati al porto. Nessuno mette insieme i fotogrammi di una storia che spiega l`Italia come poche altre.

 

Continua a leggere su terrelibere.org

Fai Notizia è il format di inchieste distribuite di Radio Radicale

Team: Simone Sapienza, Daniela Sala,
Lorenzo Ascione
 
Sito web: Mihai Romanciuc
 
Vuoi collaborare? Scrivi a internet@radioradicale.it

feedback