| www.left.it

Marijuana. Un mondo più Colorado

 

Il referendum sulla legalizzazione della marijuana ha trionfato. A Denver l’Emendamento 64 permetterà di aprire negozi che vendono fino a 28 grammi di cannabis. È l’ultimo capitolo di una tendenza antiproibizionista che travolge metà America 
 
Silicon Valley? Roba passata. Il nuovo eldorado si chiama Pot valley, la valle della marijuana. Lo scorso 6 novembre gli Stati di Colorado e Washington hanno legalizzato la Maria più famosa e apprezzata al mondo. Grazie a un referendum (noto come Emendamento 64 in Colorado) presto in questi due Stati sarà possibile comprare fino a 28 grammi di cannabis per usi ricreativi (l’equivalente di quasi 100 canne). Una vera e propria depenalizzazione del commercio, che va al di là della vendita per uso medico che è già stata legalizzata in altri 17 Stati e della decriminalizzazione del possesso attuata in 14. Da luglio del 2013 – o al massimo nel 2014 – chi vive in Colorado o Washington potrà comprare erba da fumare in esercizi commerciali autorizzati, dove il consumatore paga anche l’iva. Basterà avere 21 anni e un paio di cartine per consumare il prodotto entro i confini statali, sebbene non in pubblico. Per gli amanti dell’“autocoltivazione”, in Colorado e Washington si potranno crescere fino a 6 piante, previa licenza. Sarà severamente sanzionata, invece, la guida sotto effetto di sostanze psicotrope.
 
Continua a leggere su: www.left.it di Emanuele Bompan 

Fai Notizia è il format di inchieste distribuite di Radio Radicale

Team: Simone Sapienza, Daniela Sala,
Lorenzo Ascione
 
Sito web: Mihai Romanciuc
 
Vuoi collaborare? Scrivi a internet@radioradicale.it

feedback