Camera con vista Raccordo

Scheda

Autori:
Luca Verducci
Data: 7 novembre, 2012 - 17:58

Tor Pagnotta 2 sorge fra le vie Laurentina e Castel di Leva su terreni di proprietà dello Stato ceduti (regalati) al signore del mattone Caltagirone. Qui è stato detto: "Signori fate il vostro gioco." Ed infatti le imprese manovrate dal costruttore romano e dall'intermediario Carlino, hanno distrutto parte di agro romano.

Quest'area al di fuori del Raccordo si sta trasformando in una cittadella che porterà 20.000 persone in un'area dove il sistema di trasporti pubblici è inesistente. La convenzione è stata avviata dalla giunta Veltroni, senza rispettare gli accordi stabiliti nella Deliberazione 148/2005 - la realizzazione di un tram con ponte sopra il GRA - che vincolava il rilascio dei permessi edificatori, alla realizzazione delle infrastrutture viarie. Di tali opere ad oggi si vede solo qualche cantiere.

Ma questa lottizzazione che si è sviluppata negli ultimi anni senza neanche rispettare le persone che andranno a viverci, visto che non avrà una scuola adeguata ne un parco pubblico.

Il responsabile di zona del MiBAC (il quale ha preferito rimanere anonimo) conferma la sua richiesta di revoca dei permessi edilizi, in quanto tutta l'area presentava diverse strutture archeologiche andate distrutte durante i cantieri. Tale richiesta pervenuta in Procura è attualmente andata persa o nascosta in qualche cassetto.

 

Fai Notizia è il format di inchieste distribuite di Radio Radicale

Team: Simone Sapienza, Daniela Sala,
Lorenzo Ascione
 
Sito web: Mihai Romanciuc
 
Vuoi collaborare? Scrivi a internet@radioradicale.it

feedback