Sesso 2.0 Diana Orefice

Giovani e sessualità, la ginecologa: “Manca educazione e rispetto del corpo”

Sospette gravidanze, ritardi del ciclo, pillole dimenticate. Gli adolescenti che affollano il blog sceglitu.it della Sigo, la Società italiana di ginecologia e ostetricia, chiedono consigli sulla sessualità che spesso rivelano una grave mancanza di conoscenze sui rapporti sessuali. Lo afferma Valeria Dubini, ginecologa e consigliere nazionale Sigo: “È cresciuta la disinvoltura nei confronti del sesso, ma non la consapevolezza del corpo e quindi la cultura di protezione”.

Secondo una indagine condotta dalla Sigo nel 2013, il 42% dei giovani italiani tra i 14 e i 25 anni non utilizza nessun metodo contraccettivo. Solo 3 ragazzi su 10 hanno ricevuto corrette informazioni sul sesso da medici o insegnanti, e la maggior parte di essi apprende da fonti non qualificate. La colpa, secondo Dubini, è della mancanza di un'educazione sessuale e sentimentale a scuola. “Ci sono resistenze da parte di insegnati e genitori – spiega – che pensano ancora che l'educazione sessuale porti ad uno sdoganamento della sessualità. Invece si tratta di ridarle il valore che ha”.

Dubini racconta che spesso i giovani si approcciano al sesso senza aver ricevuto alcuna informazione in precedenza. Il rischio è che, oltre alla mancanza di conoscenze specifiche sull'anatomia e sulla contraccezione, sia tralasciato il rispetto del corpo e dei sentimenti. “Non poche ragazze – afferma – raccontano il primo rapporto come una violenza”.

Fai Notizia è il format di inchieste distribuite di Radio Radicale

Team: Simone Sapienza, Daniela Sala,
Lorenzo Ascione
 
Sito web: Mihai Romanciuc
 
Vuoi collaborare? Scrivi a internet@radioradicale.it

feedback